Organizzare la Produzione Video per un Evento

Organizzare la Produzione Video per un Evento

La Produzione Video di un Evento è ben lontana dalla semplice “ripresa con la videocamera”: si tratta di un lavoro ben più complesso, soprattutto se il risultato che si vuole ottenere è di qualità elevata ed altamente professionale.

Per questo, oggi, abbiamo deciso di guidarvi in cinque passaggi che vi aiuteranno a organizzare la produzione video per un evento. Alcune vi sembreranno più scontate, altre, invece, sorprendenti: tutte, però, sono fondamentali per la riuscita ottimale del servizio.  

1. SVILUPPO

Per organizzare la produzione video per un evento, partite dall’inizio. Lo sviluppo viene ideato dall’organizzatore dell’evento o del Progetto e si tratta per lo più della creazione dell’idea, del recupero dei fondi idonei ad affrontare tutte le spese e della stesura scritta o presentazione digitale dell’idea del progetto o dell’evento.

2. PRE PRODUZIONE

Una volta definito il progetto e come deve essere concretizzato, si può partire con la ricerca della location ideale per l’evento e conseguente richiesta di eventuali permessi.
Viene quindi inviata a chi di dovere la stesura del progetto definitivo e da quella partiranno le attività di produzione.

3. LAVORAZIONE

Il giorno programmato di inizio dell’evento o del progetto vengono convocate tutte le parti interessate. Si prepara l’allestimento del set nelle varie location/giorni/orari come da programma e poi partono le riprese vere e proprie!
Quante telecamere servono per la ripresa di un evento? Dipende. Sicuramente uno o più apparecchi, il cui tipo potrà variare in base al lavoro da svolgere. Nel caso di più telecamere servirà una regia video.
In base al tipo di lavoro potrebbe, poi, essere necessario, un parco luci, accessori vari tipo slider, stabilizzatori, dolly, stativi, ecc…

4. POST PRODUZIONE

L’evento è terminato e le riprese sono state effettuate: come svolgere al meglio la post-produzione? Pe prima cosa, si prepara la ripresa eseguita per essere sistemata e montata per la successiva distribuzione.
Poi, è il momento del montaggio del video finale, della sincronizzazione di tutte le tracce audio ed ogni rifinitura ottimale. Tra queste rientra, ad esempio, il “rendering in multiformato”, per garantire ottima qualità su qualunque dispositivo.

5. DISTRIBUZIONE

Il tutto è terminato e siete pronti per l’ultimo passaggio. Ora, il vostro video può essere distribuito in tutti i canali di comunicazione desiderati, come le tv tematiche, canali web, blog, Youtube ecc.

No Comments

Post A Comment